Mainograz

Pensieri, esplorazioni, ipotesi. Un confine incerto tra personale e professionale.

Perché non ne ho abbastanza

Scusa… Scusa, ascolta.

Cosa c’è? Hai qualche problema?
No. Ascolta…

Scusa Gio, ti devo lasciare, c’è una persona che ha un problema.
Cosa vuoi?
Niente.

Stai male? Devo chiamare la polizia?
Perché?

… un’ambulanza?
No. Ascolta…

Devo andare. Fa freddo. Cosa vuoi?
Solo un po’ d’amore.

Un po’ d’amore?

Sì.
Non te lo posso dare.
Perché?

Perché non ne ho abbastanza.

Abbracciami.
Come abbracciami? Non hai un posto dove andare?
Sì c’è il mio cane che mi aspetta. Abbracciami.

Va bene, ti abbraccio.
Si sta bene.

Lo so.
Tienimi abbracciata.
Adesso devo andare, ho ancora un po’ di cose da fare.
Tienimi abbracciata ancora.

Va bene. Ma adesso vai a casa.
Si sta bene.

Sì, ma vai a casa. Così prendi freddo. E poi hai bevuto. Fra un po’ sentirai ancora più freddo.
Fottiti.

Ti do il mio cappello. Vai a casa.

Fottiti.

3 comments on “Perché non ne ho abbastanza

  1. Giovanna
    18 December 2010

    Non ne hai abbastanza?
    Da dare o da ricevere?

    L’amore c’è o non c’è, ma quando c’è è abbastanza.
    L’amore è dentro l’abbraccio, senza amore non c’è abbraccio. L’amore è nel sorriso. L’amore è nel fatto stesso di aver chiesto “cosa c’è”.
    L’amore è sempre abbastanza; è come la luce, anche quando è flebile è comunque sufficiente per contrastare il buio.

  2. vittorio
    15 December 2010

    materia in azione…corpi e braccia e freddo e amore quantificato e valutato…me lo copio e conservo, perchè ste righe, tolta loro la patina narrativa (vediamo come va a finire) e quella morale (fare del bene, fare bene del bene…), mettono parole su pezzi di vita molto spesso muti, silenziosi, incapaci o disinteressati a farsi discorso. grazie!
    v

    • mainograz
      18 December 2010

      Impacciato.
      Spiazzato dalla richiesta di contatto e di attenzione.
      Ardimentoso e self-controlled solo se recito la parte (auto)assegnata.
      Impreparato.

Dai, lascia un commento ;-)

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Information

This entry was posted on 14 December 2010 by in Generale and tagged , , , , .

Responsabilità 231/2001. Una sfida per la cooperazione sociale

La fatica di scrivere (ebook a 0,99)

Writing Social Lab 2.0 (free ebook)

Le scritture di restituzione (ebook a 1,99)

Formare alla responsabilità sociale (free ebook)

Avvicendamenti (in libreria)

La carta dei servizi (in libreria)

Archives

Mainograz

348 0117845

Mainograz non raccoglie cookies di profilazione

Mainograz è il blog professionale di Graziano Maino, consulente di organizzazioni e network, professionista indipendente (legge 4/2013).

Scopo di questo blog è esprimere il mio punto di vista su questioni che reputo interessanti e discuterne con chi ha piacere di farlo.

Non raccolgo informazioni di profilazione sulle persone che visitano il blog Mainograz.

Tutte le statistiche sulla fruizione del blog Mainograz (ad esempio sulle pagine visitate e sugli argomenti ricercati) mi vengono fornite in forma anonima e aggregata da Wordpress.com.

Anche i commenti possono essere espressi senza dichiarare la propria identità. Mi riservo solo di verificare il contenuto del primo commento, che se accolto, consente poi di commentare liberamente.

Visitors

  • 207,921 visite da dicembre 2009
%d bloggers like this: